Proposta di acquisto immobiliare: la guida definitiva.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on print

Anche se ora non sai nulla a riguardo, ti promettiamo che dopo aver letto questo articolo saprai tutto sulla proposta di acquisto immobiliare.

Non preoccuparti: se stai cercando casa o se desideri venderne una, chiedere consigli o documentarsi è più che normale. Per questo abbiamo deciso di raccogliere tutte le domande più frequenti che ci sono state fatte negli anni a riguardo.

In questo articolo troverai una guida definitiva alla proposta di acquisto immobiliare, che ti aiuterà a capire meglio quello che succede quando decidi di comprare o vendere una casa.

Indice

CLICCA SULL LINK PER SALTARE AL CAPITOLO CHE TI INTERESSA

Perché devo fare una proposta di acquisto ? A cosa serve ?

Dopo aver trovato la tua casa ideale sia tu che il venditore avrete bisogno della garanzia che la compravendita vada in porto.
La proposta di acquisto immobiliare serve, tra le altre cose, a darti questa garanzia. Infatti quando questa viene accettata, vincola acquirente e venditore alla compravendita della casa (nel momento in cui tutte le clausole scritte vadano a buon fine).

Questo non è l’unico motivo per cui bisogna fare una proposta scritta di acquisto: all’interno di questo documento va scritto il prezzo che offri e come verrà pagato, quando verrà fatto il rogito, e tutte le clausole sospensive da rispettare (come ad esempio il buon fine dell’accettazione del mutuo, se devi richiederne uno).

In pratica tutti gli accordi presi con il venditore vanno inseriti all’interno della proposta scritta di acquisto della casa, in modo che le parti abbiano la sicurezza che la vendita si farà alle condizioni che avete concordato, tutelando sia il venditore che l’acquirente.

Nella proposta scritta di acquisto cosa viene scritto ?

Sicuramente la parte più importante della proposta di acquisto immobiliare è il prezzo offerto per l’acquisto della casa.
Nell’offerta di acquisto va anche specificato il modo in cui verrà pagata la cifra (ad esempio se tutta al rogito, se verrà fatto un preliminare versandone una parte, etc.).

È fondamentale indicare nella proposta anche i dati identificativi della casa, ovvero: l’indirizzo ed i dati catastali, in modo da “bloccare” l’immobile giusto.

Inoltre se per acquistare o vendere la casa si devono verificare delle condizioni (ad esempio: accettazione del mutuo, vendita della propria casa, acquisto di una nuova casa, etc), queste vanno scritte nella proposta di acquisto.
In questo modo sarai tutelato nel caso in cui queste condizioni non si verifichino.

È vero che devo allegare un assegno alla proposta dia acquisto ?

Quando decidi di fare un’offerta per una casa dovrai allegare un assegno alla proposta di acquisto. Questo verrà custodito dall’agente immobiliare fino al rogito.

Normalmente l’assegno non verrà incassato, salvo due casi:

  • Nel caso in cui tu cambi idea e non vuoi più acquistare la casa (con la proposta accettata e tutti i vincoli andati a buon fine), verrà consegnato al proprietario che lo incasserà.
  • Se decidi di fare un preliminare di compravendita puoi scegliere di consegnare al proprietario quell’assegno come caparra.

Nel caso in cui nessuno di questi due casi si verifica l’assegno ti verrà restituito il giorno del Rogito.

Devo chiedere un mutuo, come mi tutelo ?

Nella proposta scritta di acquisto puoi inserire una condizione sospensiva. Questo vuol dire che la tua proposta può essere vincolata al verificarsi di una condizione.

La condizione più comune che viene messa alle proposte di acquisto è proprio l’accettazione del mutuo. Inserendo questo vincolo ti tuteli nel caso in cui la banca non accetti il mutuo, e non rischi di perdere l’assegno che hai dato a garanzia.
Ovviamente nel caso sfortunato in cui la banca ti rifiuti il mutuo, dovrai farti rilasciare un documento che testimonia questo fatto.

Posso vincolare la proposta a qualsiasi cosa ?

La tua proposta di acquisto può essere vincolata a tanti eventi, che però devono essere verosimili.
Tra i vincoli più comuni ci sono:

  • Acquisto di una nuova casa. Il venditore può vincolare la vendita al suo nuovo acquisto.
  • Vendita di un’altro immobile. Se per acquistare la casa devi prima vendere un altro immobile, puoi scrivere nella proposta che il tuo acquisto è subordinato alla vendita di un determinato immobile.

Ovviamente i vincoli inseriti devono essere realizzabili.

Cosa succede se la condizione che ho messo nella proposta di acquisto non si verifica ?

Se il vincolo che hai inserito nella proposta di acquisto non si verifica questa si annulla.
Ovviamente tutto dipendente da come è stata scritta la proposta.

Se la proposta di acquisto diviene nulla nessuna delle parti perde niente, e siete entrambi liberi di riprovare con un’altra compravendita.

Cosa succede se il proprietario rifiuta la mia offerta di acquisto ?

Se il proprietario decide di non accettare la tua proposta di acquisto questa si annulla, l’assegno che hai lasciato a garanzia ti verrà restituito e potrai ricominciare la tua ricerca.

A volte però succede che il proprietario decida di fare una controproposta rilanciando la tua offerta o proponendo condizioni diverse.
Ovviamente se accetterai le nuove condizioni queste diventano vincolanti.

Se cambio idea cosa succede ?

Se la proposta di acquisto viene accettata e tutte le condizioni poste vanno a buon fine sei vincolato all’acquisto della casa. Nel caso in cui cambi idea rischi di perdere l’assegno che hai lasciato a garanzia.

Per questo motivo devi essere sicuro della casa che vuoi comprare.

Ho una casa in vendita e mi è stata fatta una proposta di acquisto, ora che devo fare ?

Nel momento in cui ti viene fatta una proposta di acquisto devi ovviamente valutare le condizioni proposte. A questo punto puoi decidere se accettarla, rifiutarla o se proporre le tue condizioni.

  • Se decidi di accettare la proposta dovrai firmarla. Da quel momento dovrai aspettare che le condizioni che hai accettato si verifichino, e quando succede andare al Rogito (o al preliminare se previsto).
  • Se decidi di rifiutarla la proposta verrà annullata.
  • Se decidi di fare una “controproposta” puoi mettere le tue condizioni o rilanciare il prezzo. In questo caso compilerai una “controproposta” dichiarando che “accetti l’offerta a patto che..” il prezzo sia diverso oppure che avvenga una condizione necessaria per te.

Queste sono le domande più frequenti che ci sono capitate in Agenzia. Se hai una domanda da fare riguardo a proposte di acquisto immobiliari non esitare a scrivere un commento a questo articolo (anche in anonimo), cercheremo di risponderti il prima possibile !

Hai delle domande su questo articolo ?

Usa la funzione commenti, anche in maniera anonima, per porre le tue domande o commentare sul tema dell'articolo.

Unisciti alla conversazione

Scopri tutto quello che c'è da sapere sul mondo immobiliare

Scegli di rimanere sempre aggiornato su tutto ciò che succede nel mondo immobiliare.

Vorresti consultare un agente immobiliare esperto ?

Qualunque sia la tua necessità in campo immobiliare,
i nostri esperti sono sempre a tua disposizione.
Anche solo per una consulenza.

© Pianeta Casa – Servizi Immobiliari – Houzez theme

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: